La ricerca mostra che essere fisicamente attivi apporta benefici a tutti: individui di tutte le età, sia con che senza condizioni o disabilità croniche. L’attività fisica non solo promuove la salute e riduce il rischio di malattie croniche, ma migliora anche il sonno, la qualità della vita percepita e il funzionamento cognitivo, ad esempio in termini di attenzione, memoria e velocità di elaborazione delle informazioni.

Gli obiettivi settimanali per l’attività fisica aerobica e di rafforzamento muscolare raccomandati per la popolazione in età lavorativa sono mostrati nella Figura 5. Ad ogni modo, tutti i movimenti che riducono o interrompono le posizioni sedentarie sono preziosi. Ad esempio si possono ottenere effetti benefici sulla salute interrompendo i periodi di tempo sedentario alzandosi in piedi ogni tanto, muovendosi un poco o eseguendo un’attività fisica moderata.

L’ambiente di lavoro e le politiche in materia di luogo di lavoro possono incoraggiare l’attività fisica e aiutare i lavoratori a conseguire i propri obiettivi settimanali e a riprendersi dallo stress legato al lavoro. Brevi sessioni di attività fisica possono essere incorporate nelle attività del luogo di lavoro e nelle routine lavorative dei lavoratori. In questo paragrafo sono riportati degli esempi sulle modalità pratiche.

Figura 5. Physical activity recommendations for working age population

Share This